TEST: Google Nexus One Vodafone

Mobile OsMobilityWorkspace

Nexus One è il primo smartphone di Google e ovviamente si presenta con Android 2.1 Eclair, touchscreen da 3,7 pollici e processore Qualcomm da 1GHz (Snapdragon). In Italia lo si può comprare da Vodafone a 499 euro

Esperienza d’uso e giudizio

Prendete un telefono Google, metteteci un sistema operativo Google (Android) e avrete ipoteticamente una perfetta integrazione hardware e software. Non è che sia proprio così. Qualche incertezza durante l’utilizzo di Nexus One l’abbiamo rilevata, ma resta il dubbio che si possa trattare di una delle applicazioni che abbiamo installato: attenzione dunque a cosa decidete di scaricare. La risposta del touchscreen è mediamente buona, anche se in alcuni casi, specie durante la navigazione tramite browser, il tocco non è stato riconosciuto e abbiamo dovuto ripetere il gesto più volte. Per il resto Android si dimostra o, per meglio dire, si conferma uno dei punti di forza di Nexus One, perché lascia davvero ampia libertà di personalizzazione non solo dell’interfaccia utente, ma soprattutto delle potenzialità che si vogliono avere a disposizione. Non si contano più, infatti, le applicazioni che si possono scaricare da Android Market, dalle utility per la gestione semplificata delle connettività, ai giochi.

Google Nexus One è sottile e leggero (130 grammi batteria inclusa)
Google Nexus One è sottile e leggero (130 grammi batteria inclusa)

La gestione della posta elettronica è semplice e facilitata da procedura guidate, arricchita dal supporto di Microsoft Exchange. Non è supportato Flash 10, ma se per guardare i video su YouTube si può utilizzare un apposito widget, per le animazioni sul Web si dovrà rinunciare a malincuore. La navigazione su Web è comunque un altro punto a favore: veloce il rendering delle pagine con il browser preinstallato, e si può ricorrere al multitouch per lo zoom. Piacevole l’utilizzo della “perla”, anche se non indispensabile, forse più utile come indicatore di notifiche, infatti si illumina quando si riceve un nuovo messaggio o si ha una chiamata persa in memoria. Capitolo batteria: l’autonomia è discreta, si arriva a fine giornata senza particolari problemi, con traffico dati sempre attivo, a meno che non si decida di impegnare in modo intensivo il Nexus One con applicazioni dispendiose, come posso essere alcuni giochi. Segnaliamo un certo surriscaldamento della batteria, durante chiamate o quando si utilizzano applicazioni particolarmente impegnative (i giochi di cui sopra, ad esempio).

Google Nexus One con Android è altamente personalizzabile con widget e collegamenti nelle cinque homepage: buona la fluidità anche degli sfondi animati
Google Nexus One con Android è altamente personalizzabile con widget e collegamenti nelle cinque homepage: buona la fluidità anche degli sfondi animati

In conclusione il giudizio su Nexus One è complessivamente positivo, grazie alla dotazione hardware di qualità e ad Android che non impone rigide limitazioni all’utente. Il fatto che Google abbia deciso di sospendere le vendite di Nexus One dal proprio sito non va visto necessariamente, a nostro avviso, come l’ammissione di un flop – i dati di vendita non sono stati confortanti in questo senso – ma può rappresentare semplicemente la conclusione di un primo approccio al mercato mobile da parte di Google, oltre che una sorta di spinta per far conoscere Android a quanti più utenti possibili attraverso un telefono che fosse semplice da usare. Al momento comunque si può comprare Nexus One sul sito Vodafone a 499 euro.

VIDEO: Android 2.1 e il riconoscimento vocale

Read also :