ANTEPRIMA: Un assaggio di Windows Phone 7

AccessoriMobilitySmartphoneWorkspace

A meno di un mese dal lancio di Windows Phone 7 incontriamo il team di Microsoft Mobile Italia e il neo responsabile della divisione Luca Callegari. Ecco cosa ci si può aspettare da Windows Phone 7, come è stato sviluppato e se davvero potrà essere protagonista nello sviluppo del mercato mobile. Le nostre impressioni

Il destino di Windows Phone 7

Gli analisti hanno già dato i numeri ma, anche se fossero quelli, non sarebbe la prima volta che prendono buone cantonate. Non resta che aspettare l’11 ottobre. La scommessa si gioca in buona parte sulla velocità di sviluppo (ma intelligente) del MarketPlace, quindi si gioca sulla disponibilità degli sviluppatori, ma pensiamo anche, e soprattutto, di chi deve fornire servizi. E’ vero che iPhone vanta applicazioni di alta qualità anche da parte di istituti bancari, media, aziende di trasporti, istituzioni, PA ma Android non sembra tenere il passo da questo punto di vista. Quindi è lì che Microsoft dovrebbe giocare i propri sforzi: potrebbe proporre i propri device come professionali, lasciando che chi ha voglia li usi per divertirsi, ma che siano comunque device di servizio.
Ultima nota, il prezzo. Per far funzionare bene Windows Phone 7 servono significative risorse hardware, e Windows Phone 7 viaggia bene su smartphone di fascia alta. LG e Samsung riescono però a vendere terminali con Android anche sotto i 200 euro e lì fanno volume. Anche Microsoft ne ha bisogno.

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore