Unioncamere: Servono 47mila esperti di IT

AziendeManagementMarketingNomine
Telecom Italia e Microsoft, insieme per digitalizzare le Pmi

Il mercato italiano nel 2013 dovrebbe assorbire 160 mila diplomati ed oltre 58 mila laureati. L’orientamento professionale e l’alternanza fra studio e lavoro rimangono fattori che aiutano a trovare lavoro. Unioncamere però denuncia lo skill shortage: mancano esperti dell’IT

Unioncamere denuncia che le aziende cercano, ma non trovano ben 47mila profili con vocazione IT: esperti di software e gestione aziendale, analisti programmatori, sviluppatori, ma anche disegnatori tecnici ed assistenti socio-sanitari. In Italia si parla dell’altissima disoccupazione giovanile, che veleggia intorno a un drammatico 40%, ma poi le imprese cercano alcune figure professionali e non le trovano.

In Italia è difficile assumere professionisti con alcuni skills, nonostante siano in tanti a cercare lavoro e la domanda sembri bassa. Tredici su cento non saranno mai assunti, ma le aziende si disperano perché cercano e non trovano.

Tra i laureati, spiccano gli esperti software e di gestione aziendale, gli analisti programmatori; tra i diplomati, sono fortemente richiesti gli sviluppatori di software, i disegnatori tecnici e gli assistenti socio-sanitari.

Il numero degli introvabili è però calato: nel 2012 superava quota 65 mila. E nel 2008, prima della grande crisi, si attestava a 217 mila, pari al 26,2%. Nel 2013 il mercato italiano dovrebbe assorbirepoco più di 367 mila persone, assumendo 160 mila diplomati ed oltre 58 mila laureati. L’orientamento professionale e l’alternanza fra studio e lavoro rimangono fattori che aiutano a trovare lavoro. Unioncamere però denuncia lo skill shortage visto che mancano all’appello esperti dell’IT: “Oggi ancora di più occorre mettere in mano ai nostri giovani le carte per scegliere, con consapevolezza, la strada che apra loro un futuro di lavoro e di soddisfazione e affiancare alla scuola l’impresa” ha precisato Ferruccio Dardanello, presidente di Unioncamere.

Le aziende non trovano 47 mila professionisti anche dell'IT
Le aziende non trovano 47 mila professionisti anche dell’IT

Read also :
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore