Vertiv toglie le micro interruzioni elettriche all’azienda dolciaria Forno Bonomi

AziendeDispositivi mobiliMobility

Forno Bonomi ha deciso di implementare una prima soluzione di Vertiv, l’azienda veronese ha chiesto a Vertiv di rinnovare il parco macchine e implementare nuove soluzioni ancora più efficienti per eliminare il problema delle micro interruzioni

L’Azienda dolciaria Forno Bonomi, storica realtà veronese da metà dell’800 e produttrice a livello mondiale di Savoiardi. Completamente immerso nel verde, lo stabilimento di Forno Bonomi è localizzato ai margini del Parco Naturale della Lessinia (precisamente a Roverè Veronese), dove si sviluppa su una superficie di circa 65mila metri quadrati ed impiega stabilmente circa 170 dipendenti. Nata come panificio, l’azienda vanta oggi una struttura produttiva capace di coniugare la tradizione del forno con i più moderni impianti tecnologici ed è divenuta una delle principali realtà imprenditoriali della comunità della Lessinia, con una quota export pari al 59% del fatturato su un totale di 85 Paesi localizzati in Europa e oltreoceano. La società doveva garantire e proteggere la continuità dell’alimentazione elettrica per consentire continuità produttiva allo stabilimento.

Produzione nel Forno Bonomi

Forno Bonomi produce ogni giorno 90 tonnellate di prodotto finito con un ciclo produttivo totalmente automatizzato, dallo stoccaggio delle materie prime, ai dosaggi degli impasti, fino al confezionamento, all’incartonamento e alla palettizzazione. Per questa ragione, ha sempre cercato di avere impianti di produzione di energia efficienti, pur dovendo gestire continue micro interruzioni sulle linee robotizzate del comparto produttivo, che provocavano alcune criticità. L’azienda è infatti provvista di magazzini intensivi operativi 6/7 e 24h/24h, con macchine alte 31 m ciascuna che, se interrotte anche solo per pochi istanti, possono rompersi o comportare fermi di produzione e spreco di prodotto. L’azienda ha così deciso di fare affidamento sulle tecnologie Vertiv per garantire la continuià operativa di cui aveva bisogno.

Oggi Forno Bonomi è un’affermata realtà internazionale in continua crescita. Data la portata della sua produzione, è fondamentale garantire all’intero impianto la migliore continuità dell’alimentazione elettrica, per evitare interruzioni e conseguenti danni alla filiera produttiva. Sin dal 2002 Forno Bonomi ha deciso di implementare una prima soluzione di Vertiv, allora Emerson Network Power. Si trattava di un UPS tipo Liebert HIPULSE da 800 kVA e di una successiva macchina gemella come ridondanza. A partire dal 2015, l’azienda veronese, dopo un’attenta analisi di mercato, ha deciso di rivolgersi nuovamente a Vertiv per rinnovare il parco macchine e implementare nuove soluzioni ancora più efficienti per eliminare il problema delle micro interruzioni.

Stefano Mozzato, Country Manager Vertiv Italia

Gli UPS Liebert Trinergy Cube, nello specifico, prevedono un sistema di continuità trifase che garantisce la continuità di energia elettrica, senza alcuna interruzione, nel caso se ne verifichi una da parte della sorgente principale. Si tratta di UPS modulari ad alta potenza e costituiti da una Input/Output box (un’interfaccia per la connessione e l’interazione dell’utente) ed un totale massimo di 6 core ad essa connessi, che operano continuativamente tollerando temperature fino a 55°C. Con questa configurazione, gli UPS Liebert Trinergy Cube offrono il massimo livello di disponibilità di alimentazione, insieme a TCO (Total Cost of Ownership), consumo energetico ed emissioni di CO2 ridotti.

Oggi il Forno Bonomi ha protezione efficace e affidabile da possibili interruzioni o fluttuazioni dell’alimentazione elettrica e maggiore disponibilità di alimentazione, potenza ed efficienza energetica.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore