VIDEO PROVA: Nikon Coolpix S600

AccessoriWorkspace

Una fotocamera compatta per tutte le stagioni, questa “piccolissima” di Nikon con il corpo in metallo è in grado di soddisfare adeguatamente le esigenze di chi ama le instantanee

La misurazione dell’esposizione può essere di tipo Matrix a 224 settori o la solita media ponderata centrale. L’otturatore è sia meccanico sia elettronico con tempi di posa da un secondo a 1/500 di secondo. La sensibilità ISO può essere regolata tra i 100 e i 3200 ISO. Coolpix S600 funziona con una batteria ricaricabile agli ioni di Litio che consente circa 190 scatti, non sono tantissimi. Ma le dimensioni estremamente contenute hanno ridotto anche la possibilità di ospitare una batteria più capiente.

Il display LCD è un TFT da 2,7 pollici. 230.000 pixel complessivi, pannello protettivo in acrilico, con rivestimento antiriflesso al fluoro e possibilità di regolazione tra 5 livelli di luminosità. Durante le nostre prove, purtroppo, abbiamo constatato come in caso di riprese in giornate di sole molto luminose questo non basti, anche perché il trattamento antiriflesso evidenzia comunque le inevitabili impronte digitali e l’inquadratura può essere difficoltosa. Non è presente il mirino ottico. La memoria interna per i primi scatti è di 45 MB, la Coolpix prevede l’utilizzo di schedine di memoria SD. Il salvataggio delle immagini è gestito dal file system DCF e Exif 2,2. I formati di file compressi sono ovviamente compatibili con la base JPEG (oltre che per lo schermo TV e PC 1.024×768 da 3 ai 10 Megapixel, fino a 3648×2736 pixel). Nel caso dei filmati questi ultimi sono registrati in AVI e per quanto riguarda le note vocali il formato audio d’elezione è il WAV.

Nel video potete vedere spiegata la funzione di ogni singola parte di questa fotocamera.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore