VIDEO TEST: HP Pavilion dv7 2090el

LaptopMobility

La multimedialità è di casa e nella confezione di HP Pavilion dv7 2090el c’è tutto quello che serve anche per vedere la TV digitale. A questo notebook manca solo l’alta definizione

Caratteristiche

HP Pavilion dv7 2090el è equipaggiato con il processore Intel Core2Quad Q9000 a 2 GHz con frequenza di bus a 1.066 MHz. La RAM in dotazione è di 4 Gbyte (espandibile fino a 8 Gbyte), 6 i Mbyte di cache di secondo livello. Purtroppo, per quanto riguarda la RAM si tratta di due moduli DDR 2 a 800 MHz. Si poteva fare di più per sfruttare tutto il bus (1.066 MHz). Il disco fisso della nostra configurazione ha i piattelli che ruotano a 5400 rpm e la capacità di 500 Gbyte, non è un disco velocissimo, ma la capienza lo candida a raccogliere tranquillamente i file multimediali di tutta la famiglia. E l’unità ottica accessibile dal profilo metallizzato è un masterizzatore DVD 8x LightScribe. Questa configurazione ha generato nei benchmark un punteggio più che buono – circa 4.000 punti con i PCMark Vantage – in abbinata con il sistema operativo Windows Vista Home Premium.

Descrizione

Chi sceglie questa soluzione Hp per la casa rimarrà colpito dallo chassis

Imprint Moonlight Bianco (nel nostro caso) con i motivi color ghiaccio. Una volta aperto, invece, il notebook mostra la comodità di un ampio touchpad ( con scrollpad dedicato), disattivabile, come di una tastiera estesa con tastierino numerico separato, lettore di impronte digitali e puslante di accensione in evidenza in alto a sinistra. Da spento la base di lavoro del computer non rivela altre caratteristiche, ma una volta acceso, vicino all’innesto con il display spiccano i comandi volume a sfioramento, così come il tasto per attivare e disattivare il Wifi governato dal chipset Intel WiFi 5100 (chiaramente con il supporto Bluetooth e WiFi anche 802.11n). Per quanto riguarda le interfacce di utilizzo sul profilo destro, oltrea all’unità ottica si distinguono due prese USB e la presa per l’antenna del sintonizzatore Tv, oltre al connettore per l’alimentazione elettrica. Sul profilo anteriore ci sono le prese microfono e una doppia presa per le cuffie. Sul lato sinistro oltre al lettore Express Card (entrambi i formati sono supportati) e a quello delle memorie flash (5 in uno) è una gradita sorpresa trovare una presa Firewire, una HDMI e – ancora di più, il connettore USB/eSATA. Nel tempo sarà sempre più utile per il collegamento di unità esterne. Completa la dotazione anche la presa per un’eventuale docking station, in modo da pizzare il vostro Pavilion dv7 sulla scrivania, senza preoccuparsi troppo ogni volta di collegare e scollegare tutte le unità.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore