Windows Media Center Edition

LaptopMobility

Windows Media Center Edition arriva finalmente anche in Italia. Finora
non è riuscito a travolgere il mondo dell’intrattenimento domestico, mala versione 2005 potrebbe cambiare le cose.

Uno dei primi modelli che abbiamo potuto provare, seppure con una versione di Windows MCE ancora in lingua inglese, è stato creato da Bow.it (www.bow.it), utilizzando un cabinet particolare progettato direttamente dall’azienda facendo ricorso a specialisti del settore Hi-Fi. Questo modello, chiamato On Cinema Teatro AVF-1, si rivolge ai veri appassionati del settore, in virtù di alcune caratteristiche di altissimo livello che consentono il collegamento ai più sofisticati sistemi Home Cinema offrendo una qualità eccellente. Questo è il prodotto che appartiene alla fascia medio-alta della famiglia On Cinema di Bow.it, e sarà venduto a un prezzo di circa 3.600 euro. Il modello di punta integra nello stesso cabinet uno schermo Lcd touchscreen da 7″, utile per esempio quando si utilizza il Media Center per ascoltare dei brani audio o per gestire il sistema quando utilizzato in abbinamento a un videoproiettore, che potrà essere attivato anche in seguito alla selezione del video da riprodurre. L’installazione del Media Center è molto semplice: basta collegare al sistema il cavo di alimentazione, il cavo di rete (nel modello Bow.it sono disponibili anche le connessioni 802.11g), i cavi video e audio; nell’On Cinema Teatro abbiamo dovuto collegare il trasmettitore a infrarossi per il telecomando, ma nel modello definitivo il sensore sarà integrato nel cabinet. Come altri prodotti Microsoft, anche Media Center ricorre a una procedura guidata per la configurazione. Il dispositivo ha esattamente l’aspetto di qualsiasi altro Pc fino a quando si preme il tasto Media Center sul telecomando fornito a corredo. La pressione di questo tasto attiva il menu Media Center, che si controlla interamente con il telecomando. Il produttore può decidere se far avviare il sistema direttamente con il menu di MCE, ma la normale interfaccia di Windows Xp è sempre a disposizione di chi volesse accedervi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore