Windows Vista, alias Longhorn

LaptopMobility

Una nuova grafica e funzioni di sicurezza ottimizzate dovrebbero rendere la prossima versione di Windows il migliore sistema operativo di tutti i tempi

Strumenti di benchmark integrati Oltre alle funzioni di sicurezza e alle tecnologie Drm, Microsoft pensa anche al normale utente che avrà bisogno di alcuni nuovi strumenti per il suo lavoro. Nella build 5048 Microsoft ha introdotto un programma proprietario di benchmark, denominato Winsat (Windows System Assessment Tool). Questo strumento a riga di comando può essere avviato facilmente dalla shell con la sintassi seguente: winsat <nometest> <parametro>. Al momento Winsat dispone solo di una manciata di test: Dwm (Display Window Manager), D3D (Direct 3D), Mem (larghezza di banda della memoria), Disk (Controllo del disco rigido) e Cpu (Processore), dei quali in laboratorio soltanto Mem funziona senza problemi (comando: winsat mem -v). Oggi non esiste neppure una documentazione sulla sintassi e i parametri da usare. In Longhorn Winsat interverrà con un avviso nei casi in cui il computer non abbia risorse sufficienti a disposizione. Il vantaggio è che gli utenti sapranno immediatamente qual è il punto debole che ha causato un problema, per esempio quando il Pc non riproduce correttamente gli Hd-Dvd. Nella versione finale il tool funzionerà anche in XP e, diversamente da oggi, non avrà bisogno dei diritti di amministratore. Inoltre è prevista una riga di comando rielaborata che doterà Windows di una shell potente quanto quella di Linux o di Mac OS X: nuove possibilità avanzate di scripting e di accesso remoto, radunate sotto il nome in codice Monad, valorizzeranno di molto l’interfaccia di comando attuale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore