Xerox sarà controllata da Fujifilm

AcquisizioniAziende

Xerox si fonderà completamente nella realtà creata con Fujifilm. Fujifilm prenderà il controllo del nuovo gruppo che si chiamerà Fuji Xerox con lo stesso identico nome della joint venture già esistente

Tanto tuonò che piovve. L’accordo odierno per cui FujiFilm Holdings possiederà il 50,1 percento di Xerox Corp, che quindi cessa di essere una società indipendente, è il frutto delle pressioni degli azionisti di Xerox che il mercato aveva segnalato già da tempo sul “piede di guerra” per i risultati comunque non soddisfacenti dopo lo spin-off della divisione servizi.

Ora la società combinata – Xerox e Fujifilm sono comunque già partner di lunga data in Asia – sarà leader globale nel settore delle tecnologie di stampa innovative e delle soluzioni di lavoro intelligenti, e manterrà i brand iconici Xerox e Fuji Xerox per le rispettive aree di mercato. Il frutto sarà un colosso da 18 miliardi di dollari di fatturato.

I termini dell’accordo prevedono che l’intesa dovrebbe essere portata a termine nella prossima estate, la joint venture Fuji Xerox vedrà ora Xerox fondersi completamente nella realtà creata con Fujifilm oltre mezzo secolo fa.

Per gli azionisti di Xerox ci saranno 2,5 miliardi di dollari di dividendi in contanti oltre a un premio per i titoli, mentre la società potrà continuare a trattare in borsa, e  Fujifilm prenderà il controllo del nuovo gruppo che si chiamerà Fuji Xerox, quindi in pratica con lo stesso identico nome della joint venture già esistente.

Jeff Jacobson ora Ceo di Xerox diventerà Ceo di Fuji Xerox

Fuji Xerox sarà quotata in borsa a New York con sedi principali in Connecticut e a Tokio. Singolare che a guidare il gruppo ci sarà il ceo di Xerox Jeff Jacobson, mentre Fujifilm offrirà il proprio presidente anche nella nuova realtà.

Per portare in porto l’accordo Xerox lo finanzierà con 2,5 miliardi di dollari prestati da Citigroup e Morgan Stanley, a sua volta la nuova realtà Fuji Xerox ricomprerà il 75 percento di Fujifilm nella joint venture soldi con i quali saranno acquistate nuove azioni emesse da Xerox. 

In questo caso il merge ha come primo obiettivo quello di controllare meglio i costi. Sono previsti tagli per 10mila posti di lavoro, praticamente tutti concentrati sul business di stampanti e fotocopiatrici, con Fujifilm che a sua volta prevede però tagli per 370 milioni di euro ottenuti tramite la riduzione di organico. Xerox risparmierà 1,7 miliardi di dollari. 

Read also :
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore