Xiaomi e Ikea, partnership per la smarthome

MobilityNetworkWorkspace

Da dicembre, la gamma completa dei prodotti smart per l’illuminazione domestica firmata Ikea sarà supportata, a partire dalla Cina, dalla piattaforma Internet of Things di Xiaomi

Durante l’annuale conferenza dedicata agli sviluppatori, Xiaomi ha annunciato  una collaborazione strategica con Ikea in ambito Smarthome e IoT.

Da dicembre, la gamma completa dei prodotti smart per l’illuminazione domestica firmata Ikea sarà supportata, a partire dalla Cina, dalla piattaforma Internet of Things (IoT) di Xiaomi e potrà essere controllata attraverso i prodotti del brand, inclusi l’assistente vocale Xiao Ai e l’app Mi Home.

Si potrà quindi utilizzare i propri smartphone o altoparlanti per controllare il sistema di illuminazione all’interno della propria abitazione con i prodotti di illuminazione smart che saranno collegati a Mi Control Hub tramite il protocollo ZigBee.

Mi Control Hub
Mi Control Hub

E’  la prima volta che Ikea collabora con un’azienda tecnologica cinese e Fan Dian, General Manager della piattaforma IoT di Xiaomi, ha dichiarato: “Ikea e Xiaomi condividono valori molto simili e credo che la nostra cooperazione accelererà lo sviluppo dell’industria della smart home in tutto il mondo”.

Mentre Anna Pawlak-Kuliga, Ceo e presidente di Ikea Retail China, ha sottolineato come le due società trarranno grandi benefici da questa partnership, riuscendo così a servire i clienti di tutto il mondo con soluzioni più smart per la propria casa.

La piattaforma Xiaomi IoT già collega  oltre 132 milioni di dispositivi smart (esclusi telefoni cellulari e computer portatili) e conta oltre 20 milioni di dispositivi attivi quotidianamente in oltre 200 paesi e regioni in tutto il mondo. Sono questi i numeri di Xiaomi aggiornati al 30 settembre 2018, e rilasciati durante la conferenza da Lei Jun, Fondatore, Presidente e Ceo di Xiaomi Corporation.

A fine ottobre, 100 milioni di dispositivi con assistente vocale Xiao Ai sono stati attivati, con oltre 34 milioni di utenti attivi mensilmente e un totale di 8 miliardi di attivazioni.

Il programma per gli sviluppatori di terze parti

Xiaomi ha lanciato lo scorso anno il programma per consentire a tutti gli sviluppatori di terze parti di accedere alla piattaforma Mi Home per il controllo di scenari smart home con funzionalità cloud + AI + big data.

I numeri dell’azienda dicono che nell’ultimo anno, oltre 1.000 prodotti di terze parti sono stati incorporati con successo nella piattaforma IoT di Xiaomi, che ora conta oltre 1.000 aziende sviluppatrici e oltre 7mila  singoli sviluppatori e consente  all’assistente vocale Xiao Ai di eseguire oltre un migliaio di tipologie di attività. Xiaomi ha inoltre avviato nuove iniziative per gli sviluppatori al fine di sfruttare le opportunità offerte dall’IA e dall’IoT. 

Quest’anno Xiaomi continua a espandere le possibilità offerte dall’AIoT. La società ha annunciato un investimento da oltre 12 milioni di euro per costituire il Fondo Sviluppatori AIoT Xiaomi, che verrà utilizzato per supportare gli sviluppatori di AI, i produttori di apparecchiature hardware e le società di tecnologia AI.

Xiaomi ha anche presentato Mi Smart Door Dock, che adotta il riconoscimento 3D integrato delle impronte digitali dal vivo. La tecnologia per la serratura delle porte che si aprono senza chiavi supporta sei mezzi di sblocco tra cui password, NFC e Bluetooth.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore