Yolt arriva in Italia, tutti i conti e le carte di credito in un’unica app

E-paymentMarketingMobile AppMobility

La piattaforma Yolt permette con un’unica app di avere pieno controllo su conti bancari, carte di credito e alle risorse finanziarie ma promette anche in Italia l’arrivo di ulteriori nuove funzionalità

Sbarcata per la prima volta nel Regno Unito, nel 2017, da oggi è disponibile anche in Italia, per quanto in versione beta, l’app Yolt. Più che un’app in verità parliamo di una vera e propria piattaforma di smart money, che esalta le possibilità offerte dalla PSD2, e permette agli utenti iOS e Android di testare in anteprima le potenzialità della soluzione. 

Con Yolt gli utenti hanno la possibilità di gestire le proprie finanze personali con una panoramica all-in-one dei propri conti radicati nelle principali banche e delle proprie carte, oltre a offrire numerose altre funzionalità, con l’obiettivo primario di ripensare totalmente il modo in cui si gestiscono le proprie risorse finanziarie.

Oggi Yolt conta già circa 300mila utenti registrati, permette la visualizzazione di conti bancari, carte di credito e altre tipologie in un unico ambiente, ma permette anche di scoprire dove si sta spendendo di più e più spesso, impostare i budget e pianificare debiti imminenti, avere una visione reale del denaro disponibile fino all’accredito dello stipendio, il tutto senza l’obbligo di passare in rassegna tutte le transazioni.

Yolt

Caratteristiche che sembra si sposino con le esigenze degli italiani. Una ricerca presentata dall’azienda, infatti, evidenzia che il 61 percento sostiene di “volere più servizi sulle proprie app di mobile banking”, contro il 34 percento dei tedeschi e il 36 percento degli olandesi; il 65 percento concorda inoltre sul fatto che “preferisce essere in grado di gestire tutti i propri account tramite una app o un sito web mobile”, posizione condivisa solo dal 36 percento dei Millennial tedeschi; il 64 percento desidera “avere un maggiore controllo sul modo in cui vengono pagati o rimborsati”, contro il 29 percento degli olandesi e il 37 percento degli inglesi; il 71 percento, infine, vorrebbe essere in grado di vedere il proprio saldo disponibile quando effettua un pagamento da cellulare. 

La strategia dell’approdo di Yolt in Italia è così delineata dal Ceo, Frank Jan Risseeuw: “Come avvenuto durante il nostro lancio nel Regno Unito, entreremo nel mercato italiano con un partner dati affidabile per consentire agli utenti di connettere i propri account e le proprie carte a Yolt. Nel Regno Unito, Yolt è all’avanguardia nella connessione alle API relative all’Open Banking e, con la progressiva estensione della PSD2 in tutta Europa, inizieremo a connetterci con le API in Italia non appena queste diverranno disponibili”.  

Aggiornamento del 7 settembre 2018

La App si può scaricare come beta privata, significa che la possibilità di sfruttare tutte le funzionalità e quindi il perfetto funzionamento della app stessa sono abilitati dal vendor. Abbiamo provato ad utilizzarla, con qualche riserva.

Per esempio non è possibile aggiungere da gestire alcun conto personale che non sia collegato ad un account bancario e la categorizzazione delle voci di spesa è possibile modificarla solo una volta che la spesa è stata effettivamente registrata dall’account bancario, in ogni caso non è possibile assegnare sottocategorie. Si sa… è ancora una beta, in ogni caso ci sentiamo di segnalare che la strada da fare prima di poterla definire un’app davvero utile è ancora molta. Da rivedere.  

Read also :